Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Didattica generale (S.E. - Savigliano)

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Codice dell'attività didattica
E6502
Docente
Prof. Daniela Maccario (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea I° liv. in scienze dell'educazione - Savigliano [f006-c304]
Anno
1° anno 2° anno 3° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Curriculum Educatore Professionale Socio-Culturale
Crediti/Valenza
10
SSD dell'attività didattica
M-PED/03 - didattica e pedagogia speciale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso intende introdurre ai principali temi e problemi della didattica contemporanea, individuando conoscenze, competenze, metodi e strumenti di lavoro propri dell’azione educativa in ambito socio-culturale e socio-assistenziale.

Competenze attese
- Acquisizione critica dei concetti di base della disciplina.
- Capacità di leggere e interpretare problemi e fenomeni connessi all’azione educativo-didattica nei contesti extra-scolastici con l’impiego critico degli strumenti teorici offerti dal corso.
- Conoscenza critica di modelli di intervento, di strategie e strumenti didattico-educativi.
- Acquisizione di alcune compentenze di base nell’ambito della progettazione e gestione di interventi educativi.
- Consapevolezza della dimensione etica quale elemento costitutivo dell’azione didattico-educativa e componente essenziale della competenza dell’educatore.

Argomenti del corso
Il corso si articolerà in quattro moduli.
1. Contesti e forme dell’intervento educativo nell’ambito extra-scolastico. Una pluralità di contesti e di bisogni educativi: la professione dell’educatore tra educazione formale, non formale ed informale. L’educazione come criterio distintivo di intervento dell’educatore nei contesti extrascolastici. Aspetti “strutturanti” l’azione didattico- educativa e ruolo dell’educatore.
2. Progettare, organizzare e gestire l’intervento educativo.
Modelli e logiche della progettazione educativa nei contesti extra-scolastici.
Principi e strategie operative: l’interpretazione dei bisogni educativi come problema; criteri per l’identificazione dei traguardi dell’azione educativa; l’intercettazione delle risorse e la costruzione delle proposte formative; la gestione dell’intervento; monitoraggio e valutazione: l’incremento dell’autonomia personale quale criterio ‘di valore’ dell’intervento educativo.
3. Strategie e tecniche di intervento didattico-educativo.
La questione metodologica: il concetto di modello come ‘teoria-pratica’ dell’intervento didattico-educativo. Il contributo delle ‘didattiche recenti’ (la didattica per concetti, la didattica metacognitiva, il cooperative learning, la didattica per progetti, l’apprendistato-cognitivo): fondamenti, procedure, implicazioni operative, criteri di scelta. Le tecniche didattiche nella gestione degli interventi educativi extrascolastici: potenzialità formative, criteri di impiego, principali ‘formati’ (i modelli della lezione; la discussione; le esercitazioni e la pratica guidata; lo studio di caso; simulazioni e giochi di ruolo; l’autobiografia).
4. L’approccio per competenze negli interventi educativi extra-scolastici.
Lo sviluppo dell’approccio per competenze in ambito educativo: fondamenti, concetti, implicazioni operative. La competenza come criterio per la costruzione di percorsi didattico-educativi rivolti a soggetti con bisogni formativi differenziati: l’ipotesi di un modello innovativo nella progettazione e gestione degli interventi didattico-formativi in ambito socio-culturale e socio-assistenziale; fondamenti e prospettive di ricerca.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Saranno oggetto di verifica:
- l’acquisizione dei concetti fondamentali della disciplina;
- l’elaborazione personale e critica delle conoscenze;
- l’impiego delle conoscenze acquisite per interpretare fenomeni e problemi di natura didattico-educativa riferiti all’extra-scuola;
- l’impiego di strumenti concettuali e logico-operativi per l’elaborazione e/o la critica di ipotesi di intervento didattico-educativo nei contesti extra-scolastici;
- l’interesse e l’impegno dimostrati.

Concorre, inoltre, a determinare il giudizio finale la padronanza del linguaggio proprio della disciplina.
Sono previste prove scritte in itinere ed un colloquio finale.
Gli studenti possono, inoltre, presentare al colloquio finale un approfondimento personale in forma di:
- percorso bibliografico ragionato su uno dei temi trattati durante il corso;
- elaborazione di un progetto educativo;
- portfolio individuale degli apprendimenti.
Le modalità per la stesura e la consegna degli elaborati saranno esposte durante il corso.

Si consiglia agli studenti non frequentanti di contattare la docente prima di sostenere l’esame.

Oggetto:

Programma

Titolo del corso
Didattica e professionalità educative nei servizi socio-culturali e socio-assistenziali.

Programma d’esame
L’esame verterà sui seguenti testi:
- Maccario D., Le nuove professioni educative. La didattica nei servizi socio-culturali e assistenziali, Roma, Carocci, 2005 oppure Calvani A., Fondamenti di didattica. Teoria e prassi dei dispositivi formativi, Roma, Carocci, 2007;
- Brunori P., Peirone M., Poffa F., Ronda L., La professione di educatore. Ruolo e percorsi formativi oppure Maccario D. (a cura di), Contesti e forme dell’azione educativa. L’azione didattica nella professionalità degli educatori, Roma, Carocci, 2008;
- Maccario D., Insegnare per competenze, Torino, SEI, 2006.

Gli studenti prepareranno inoltre uno dei seguenti testi a scelta:
- Bortolotto F., L’educatore penitenziario: compiti, competenze, iter formativo, Milano, Angeli.
- Capranico S., Role- playing. Manuale ad uso di formatori e insegnanti, Milano, Cortina, 1999.
- Cohen G., Organizzare i gruppi cooperativi, Trento, Erickson, 2001.
- Manini M., Gherardi V., Balduzzi L., Gioco, bambini, genitori. Modelli educativi nei servizi per l’infanzia, Roma, Carocci, 2005.
- Nardi E., Leggere il museo. Percorsi di didattica museale, Roma, Seam, 2001.- Orlando V.
- Pacucci M., La scommessa delle reti educative. Il territorio come comunità educante, Roma, LAS, 2005.
- Raineri M.L., Il metodo di rete in pratica, Trento, Erickson, 2004.
- Regogliosi A., La strada come luogo educativo. Orientamenti pedagogici sul lavoro di strada, 2005, Milano, Unicopli, 2005.
- Salomone I., Il setting pedagogico. Vincoli e possibilità per l’interazione educativa, Roma, Carocci.
- Taylor C., White S., Ragionare i casi. La pratica della riflessività nei servizi sociali e sanitari, Trento, Erickson, 2005.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Sarà messo a disposizione degli studenti materiale didattico di supporto per la preparazione del corso (accesso al sito www.campusnet.unito.it previa iscrizione on-line)


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 04/04/2014 15:55

Non cliccare qui!