Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Pedagogia sociale e della devianza

Oggetto:

SOCIAL PEDAGOGY AND DEVIANCE

Oggetto:

Anno accademico 2018/2019

Codice dell'attività didattica
SCF0170
Docente
Lorena Milani (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea triennale in Scienze dell'Educazione
Anno
2° anno 3° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-PED/01 - pedagogia generale e sociale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Linguaggio di base della pedagogia generale
Basic language of general pedagogy
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire:

- Conoscenze nel campo della ricerca in pedaogigia sociale, mentre fornisce una chiara prospettiva del ruolo e delle responsabilità dell'educatore e della pratica professionale dell'équipe;

- strumenti di base per applicare le comptenze nei contesti educativi;

- concetti chiave utili a giudicare e a riflettere in termini educativi;

- il linguaggio specifico della pedagogia sociale;

- strumenti per apprendere ad apprendere: riflessione sull'azione e nell'azione; decodifica dei testi e dei documenti; capacità di ricerca.

 

 

The course aims to provide:

- Knowledge in the fields of research of social pedagogy, while providing a clear view of the role and responsibilities of the educator and professional practice as a team;

- Basic tools to apply professional skills in the context of the educator;

- Key concepts useful in making judgments and reflections the field of education;

- Specific language of social pedagogy

- Tools for learning to learn: Reflections on and inside the action; coding of texts and documents; research capacity

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

- Orientarsi nell'orizzonte epistemologico della pedagogia sociale;

- Riflettere sulle competenze dell'educatore professionale e sulle competenze collettive di équipe;

- Padroneggiare le conoscenze in circolarità teoria-prassi nei diversi campi nei quali si esprime la pedagogia sociale;

- Saper esaminare secondo una prospettiva educativa sociale l'ambito del diritto minorile con particolare attenzione alla Convezione internazionale dei diritti dei bambini del 1989 e al D.P.R. 448/1988;
- Cogliere il legame tra giustizia, inclusione, intercultura ed educazione nel ruolo dell'educatore in ambito sociale;

- Esplorare contesti/luoghi educativi dell'educativa inclusiva e promozionale tra territorio, comunità ed empowerment per mettere in campo le competenze per educare nel lavoro sociale con particolare attenzione alle competenze di collettive di équipe.

- Esplorare i concetti di mente in senso educativo, con attenzione alla Mente-Colletiva e alla Mente-Cyborg

- Orientating in the epistemology horizon of social pedagogy.

- Consider the competencies of the professional educator and the collective competencies of a team.

- Mastering the knowledge in a logic of circularity between theory and praxis in the different fields in which the education expresses itself in a social perspective.

- Knowing how to examine an educational perspective according to the social context of juvenile law with particular attention to the International Convention of the Rights of the Child of 1989 and  D.P.R. 448/1988.

- Seize the link between justice, inclusion, intercultural education and the role of the educator in the social sphere.

- Exploring contexts / places of education for an inclusive promotional educative action between territory, community and empowerment for education in social work, with particular attention to the collective competencies in team.

- Exploring the mind concepts in educational sense, with attention to the Collettive Mind and Cyborg Mind

Oggetto:

Modalità di insegnamento

La lezione prevede il coinvolgimento attivo degli studenti, la discussione e l'utilizzo di numerosi strumenti: slide, film, testi online e libri, immagini ed eventuali significative testimonianze registrare o in presenza; attività di gruppo ed esercitazioni in aula.

The program is divided into three parts each articulated:

- The field of social pedagogy, different definitions from historical point of view and acquisitions of major contemporary perspectives in interaction with the professional skills of the educator; collective competencies and teamwork.

- The idea of justice in the education in complex society: justice and society; justice and education; justice and rights; justice, education and political skills education in social perspective; inclusion and marginality.

- Marginal areas, social inclusion, social animation and educational challenges: hardship, maladjustment and social deviance; animation as a methodology for social participation; immigration between inclusion and participation; different and disability; street children; adults and new marginal poverty; elderly and new educational perspectives.

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Interrogazione orale con domande mirate a misurare conoscenze, capacità di comprensione, autonomia di giudizio e abilità comunicative. Studenti frequentanti: elaborazione di documentazioni attinenti ai temi trattati utilizzando il cooperative learning e attraverso esercitazioni per valutare la capacità di riflessione e di applicazione. Studenti non frequentanti: elaborazione di progetto che sarà presentato in sede di esame in forma di elaborato scritto su un tema scelto tra quelli esposti.

The lesson includes the active involvement of the students, the discussion and the use of several instruments: slides, films, books and online texts, images and any significant evidence or record in the presence; group activities and classroom exercises.

Oggetto:

Attività di supporto

Le attività di supporto saranno studiate in relazione ai casi specifici (es. DSA, persone con deficit...)

Oggetto:

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti fra loro articolate:
- il campo della pedagogia sociale, le diverse definizioni da un punto di vista storico e le acquisizioni in merito alle principali prospettive contemporanee in interazione con le competenze dell'educatore professionale;
- l'idea di giustizia in ambito socio-pedagogico nella società complessa: giustizia e società, giustizia ed educazione, giustizia e diritti, giustizia, educazione e politica; le competenze dell'educatore in prospettiva sociale tra diritto, inclusione e marginalità; competenze collettive e lavoro di équipe.
- aree di marginalità  e ruolo dell'educatore nelle sfide educative: disagio, disadattamento e devianza; l'animazione come metodologia per la partecipazione sociale; immigrazione tra inclusione e partecipazione; la diversa abilità; bambini di strada; adulti marginali e nuove povertà; anziani e nuove prospettive educative.

Text

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testi obbligatori corso da 9 cfu

- Corsi M. - Ascenzi A. (a cura di), Professione educatori/formatori. Nuovi bisogni educativi e nuove professionalità pedagogiche, Vita e Pensiero, Milano 2005 (pp. 123-219)

- Milani L. Competenza pedagogica e progettualità educativa, Morcelliana ELS- La Scuola, Brescia 2017.

- Milani L., A corpo libero. Sport, animazione e gioco, Mondadori Università, Milano 2010.

- Deluigi R., Abitare l'invecchiamento. Itinerari pedagogici tra cura e progetto, Mondadori Università, Milano 2014

- Crotti M., Riconoscersi sulla soglia. Pensare la vulnerabilità per costruire la relazione educativa, F.Angeli, Milano 2013 OPPURE: ANNACONTINI G., GALELLI R. (a cura di), Formare altre(i)menti, Progedit, Bari 2014.

 

 Testi obbligatori corso da 6 cfu

- Corsi M. - Ascenzi A. (a cura di), Professione educatori/formatori. Nuovi bisogni educativi e nuove professionalità pedagogiche, Vita e Pensiero, Milano 2005 (pp. 123-219)

- Milani L. Competenza pedagogica e progettualità educativa, Morcelliana ELS- La Scuola, Brescia 2017.

- Milani L., A corpo libero. Sport, animazione e gioco, Mondadori Università, Milano 2010.

- Annacontini G., Galelli R. (a cura di), Formare altre(i)menti, Progedit, Bari 2014.

 

Un volume a scelta tra i seguenti (sia per il corso da 9 cfu sia per il corso da 6 cfu):

- Bertetti B. (a cura di), Oltre il maltrattamento. La resilienza come capacità di superare il trauma, F. Angeli, Milano 2008.

- Deluigi R., Animare per educare. Come crescere nella partecipazione sociale, SEI, Torino 2010

- Gandolfi F., Il diritto all'educazione,La Scuola, Brescia 2006.

- Milani L. - Azzolini O., Un,due,tre…Liberi tutti. Riflessioni e percorsi tra disabilità e tempo libero, SEI Torino 2004.

- Milani L., La devianza minorile. Interazione tra giustizia e problematiche educative, Vita e Pensiero, Milano 1995 (solo cap. 1-4-5-6).

- Prezza M. (a cura di), Aiutare i neo-genitori in difficoltà. L'intervento di sostegno domiciliare, F. Angeli, Milano 2005.

- Rizzi F., Educazione e cooperazione internazionale, La Scuola, Brescia, 2007.

- Vico G., Erranza educativa e bambini di strada, Vita e Pensiero, Milano 2005

Text



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 12/02/2019 16:07

Non cliccare qui!