Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Progettazione di percorsi educativi e formativi

Oggetto:

Educational project design

Oggetto:

Anno accademico 2024/2025

Codice attività didattica
FIL0202
Docente
Natascia Curto (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Scienze dell'Educazione
Anno
2° anno
Periodo
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
M-PED/03 - didattica e pedagogia speciale
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento mira a fornire le categorie di analisi e gli strumenti necessari per analizzare, programmare, mettere in campo e valutare le principali forme di progettazione educativa e formativa in contesti extrascolastici.

Gli obiettivi specifici del corso mirano a rendere gli studenti e le studentesse:

  • in grado di decodificare il quadro generale dei sistemi e dei modelli entro cui la progettazione educativa si sviluppa
  • in grado di orientarsi panoramica delle diverse tipologie di progettazione educativa, dei contesti in cui si applica ciascuna, dei vincoli e delle risorse in ciascuno scenario
  • consapevoli delle fasi della progettazione educativa e riesca a costruirne l'impianto di base
  • in possesso di una conoscenza approfondita della progettazione personalizzata, come strumento universale per l'accompagnamento educativo
  • in grado di orientarsi nelle specificità della progettazione educativa come supporto in ciascuna fase della vita

The course aims to provide the categories for the analysis and necessary tools to address, plan, implement and evaluate the main forms of educational design in extracurricular contexts.

Specific objectives expect the student:

to be able to understand the general framework of systems and models within which educational design develops


to have an overview of the different types of educational design, the contexts in which each is applied, the constraints and resources in each scenario


to know the phases of educational design and to be able to build the basic system

to have an in-depth knowledge of personalized design, as a universal tool for educational accompaniment


to be able to orient themselves in the specificities of educational planning as support in each phase of life

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

a) Conoscenza e comprensione

riconoscere i principali modelli di progettazione educativa e di comprendere le principali connessioni tra questi e il sistema di servizi in cui lavorerà

b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione

decodificare le principali modalità di progettazione in ambito socioeducativo, applicando le conoscenze apprese in termini pratici.

comprendere quali modalità operative meglio si adattano a ciascuna situazione.

c) Autonomia di giudizio

riconoscere il paradigma di riferimento dei modelli di progettazione che incontra e le implicazioni delle scelte operative in termini di emancipazione, potere, libertà e diritti

d) Abilità comunicative

esprimersi con una terminologia ragionata, utilizzando un lessico specifico ma accuratamente pertinente rispetto al modello di progettazione a cui sta facendo riferimento.

esemplificare in modo pertinente gli elementi teorici che sta esponendo al fine di rendere meglio comprensibile il suo discorso.

e)Capacità di apprendimento

promuovere, in contesti accademici e professionali, un avanzamento sociale e culturale nella società basata sulla conoscenza

 

a) Knowledge and understanding

Each student will be able to recognize the main models of educational planning and understand the main connections between these and the service system in which they will work

b) Ability to apply knowledge and understanding

At the end of the course, each student will be able to decode the main planning methods in the socio-educational field, applying the knowledge learned in practical terms.

He will also be able to understand which operating modes are best suited to each situation.

c) Autonomy of judgement

Each student will be able to recognize the reference paradigm of the design models she encounters and the implications of the operational choices in terms of emancipation, power, freedom and rights

d) Communication skills

Each student will express herself with reasoned terminology, using specific but carefully relevant vocabulary with respect to the design model she is referring to.

Each student will be able to exemplify in a relevant way the theoretical elements she is exposing in order to make her speech better understandable.

e) Learning ability

Each student will be able to promote, in academic and professional contexts, social and cultural advancement in a knowledge-based society

Oggetto:

Programma

Il programma del corso è declinato in tre moduli formativi, inseparabili dal punto di vista del programma d'esame.

Il corso partirà con una breve introduzione volta a presentare la progettazione educativa e formativa come strumento di cittadinanza e a disegnare lo scenario di modelli e servizi entro cui tale pratica professionale è chiamata a svilupparsi. 
Si proseguirà analizzando le diverse tipologie di progettazione (e le diverse tipologie di servizi ad esse connesse), soffermandosi sulla progettazione personalizzata partecipata. A questo fine, verrà approfondito il caso studio fornito dalla riforma innescata dalla legge 227/21, che inserisce il progetto individuale personalizzato partecipato tra i diritti soggettivi. Infine, il primo modulo termina con un seminario tenuto da un'esperta esterna sulle infrastrutture di sistema necessarie alla progettazione personalizzata. 

Il secondo modulo si concentra sugli strumenti di progettazione e sulle tecniche di costruzione del progetto personalizzato partecipato. Le studentesse verranno guidate a definire obiettivi, individuare sostegni, programmare le azioni progettuali e definire indicatori di verifica. Al termine del secondo modulo è previsto un seminario di una esperta esterna realtivamente al lavoro di progettazione educativa nei contesti di vita.

Il terzo modulo affronterà le diverse situazioni in cui la progettazione educativa può essere messa in campo sia sotto il profilo della fase della vita (progettare con bambini, adolescenti, adulti, anziani, famiglie..) sia sotto il profilo della tipologia di servizio (progettare a bassa soglia, per la deistituzionalizzazione, nell'ambito di attività extrascolastiche inclusive) offrendo alle studentesse una panoramica applicativa delle competenze apprese.

The course program is divided into three training modules, inseparable from the point of view of the exam programme.

The course will start with a brief introduction aimed at presenting design to students as a tool for citizenship and designing the scenario of models and services within which the practice of design is called upon to develop. 
We will continue by analyzing the different types of design (and the different types of services connected to them), focusing on participatory personalized design. To this end, the example provided by the reform triggered by law 227/21 will be explored in depth, which includes the individual personalized participatory project among the subjective rights. The first module ends with a seminar held by an external expert on the system infrastructures necessary for customized design. 

The second module focuses on the design tools and construction techniques of the participatory personalized project. The students will be guided to define objectives, identify supports, plan project actions and define verification indicators. At the end of the second module there will be a seminar by an external expert relating to the work of educational planning in natural life contexts.

The third module will address the different situations in which educational planning can be implemented both in terms of the phase of life (planning with children, adolescents, adults, elderly people, families...) and in terms of the type of service (planning low threshold, for deinstitutionalization, in the context of inclusive extracurricular activities)

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L’insegnamento si articola in 60 ore di didattica in modalità integrata. Il corso si svolgerà in presenza, due volte a settimana, negli orari indicati al fondo della pagina.

Le lezioni vedranno l'alternarsi di momenti di spiegazione frontale, esercitazioni in classe e momenti di approfondimento dei materiali d'esame più complessi.

Sono previste due lezioni-seminario in cui esperte esterne approfondiranno dal punto di vista delle pratiche alcuni temi del corso, che sono parte integrante dell'insegnamento. 

The teaching is divided into 60 hours of integrated teaching. The course will take place in person, twice a week, at the times indicated at the bottom of the page.

The lessons will alternate moments of frontal explanation, classroom exercises and moments of in-depth analysis of the more complex exam materials.

Two seminar lessons are planned in which external experts will delve into some of the course themes from a practical point of view, which are an integral part of the teaching.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La prova di esame per il programma 24/25 sarà un compito scritto verbalizzante composto da 30 quesiti a risposta multipla e una domanda aperta, da svolgersi sulla piattaforma moodle. L'esame si svolgerà in presenza. 

Attenzione:

  • chi deve ancora sostenere l'esame di progettazione educativa con il programma 23/24 (prof. Di Masi) può farlo fino all'appello di aprile 2025, riferendosi agli appelli del professore.
  • chi deve sostenere l'esame di Metodi e pratiche dell'intervento educativo programma 23/24 e 22/23 con la prof Curto ha tempo fino ad aprile 2025, riferndosi agli appelli di Metodi e pratiche dell'intervento educativo

L'aula dell'esame si trova sul sito del corso di studi alla voce "Dove si svolgono gli esami"(qui)

Per lo svolgimento della prova sarà messa a disposizione un'ora e mezza

Il voto viene composto in questo modo:

  • nella prova a risposta multipla si può ottenere un massimo di 16 punti. La prova si considera superata con un minimo di 9 punti.
  • nella prova a risposta aperta si può ottenere un massimo di 16 punti. La prova si considera superata con un minimo di 9 punti.
  • al termine dei due seminari previsti nel corso, chi lo desidera, può sostenere un test a risposta multipla, che può dare fino a 4 punti in sede d'esame.

Il voto finale è la somma dei punteggi delle due prove ed eventualmente delle prove finali dei seminari. Si supera l'esame solo se si ottiene almeno la sufficienza nelle due prove scritte da svolgere il giorno dell'appello (cioè: se non si prende almeno 9 nelle domande a scelta multipla e in quella a risposta aperta non si supera l'esame, anche se il totale fa 18).

Le due prove costituiscono un unico esame e devono essere sostenute in un unico appello: non è possibile ridare solo la parte di prova insufficiente. 

I test alla fine dei seminari, invece, non sono obbligatori e ciascuno può scegliere se farli o no.

Le esercitazioni svolte a lezione sono finalizzate all’autovalutazione e a una migliore comprensione degli argomenti ma non contribuiscono a comporre il voto d’esame.

In situazione di DSA e disabilità è possibiel prendere contatto con la docente per definire eventuali adattamenti della prova d’esame o dei materiali in programma. 

Il programma d'esame è identico tra chi frequenta e chi non frequenta.

 

The exam for the 24/25 program will be a written verbalizing task consisting of 30 multiple choice questions and one open question, to be carried out on the moodle platform. The exam will take place in person. 

Attention: those who have yet to take the exam with the 22/23 program (Prof. Di Masi) can do so until the April 2025 exam session, referring to the professor's exam sessions.

The exam room is located on the course website under "Where exams are held" (here). Please do not write to the teacher to find out the room where the exam will take place. 

Students will have an hour and a half available to carry out the test.

The vote is made up like this:

in the multiple choice test you can obtain a maximum of 16 points
in the open-ended test you can obtain a maximum of 16 points
at the end of the two seminars included in the course, those who wish can take a multiple choice test, which can give up to 4 points in the exam
The final grade is the sum of the scores of the two tests and possibly of the final tests of the seminars.

The maximum mark, obtaining the maximum score in both tests, is 30 cum laude. The minimum grade to pass the exam is 18 obtained by obtaining 9 points in each test.

This means that to pass the exam you need to get 9 points in each of the tests. 

The two tests constitute a single exam and must be taken in a single session: it is not possible to re-sit only the insufficient part of the test. The tests at the end of the seminars, however, are not mandatory and everyone can choose whether to take them or not.

The exercises carried out in class are aimed at self-evaluation and a better understanding of the topics but do not contribute to the exam grade.

Students with DSA and students with disabilities can, if they deem it appropriate, contact the teacher to define any adaptations to the exam test or the scheduled materials.

The exam program is identical between attending and non-attending students.

Attention: the exam program is written on this page, under "exam program". Do not write to the teacher to ask for the exam program nor, please, to confirm the exam program.

Oggetto:

Attività di supporto

La docente è a disposizione per attività di supporto individualizzato o a piccoli gruppi relativamente a:

-approfondimento o revisione di singolo materiale d’esame (se di difficile comprensione)

[chi richieda questo supporto deve arrivare all’incontro con domande relativamente ai passaggi/termini/elementi che ha faticato a comprendere]

-adattamento materiali d'esame non accessibili a studenti e studentesse con DSA

In caso di DSA la docente invita a informarla delle necessità compensative e dispensative il prima possibile, al fine di consetire un migliore adattamento delle modalità di insegnamento. Se possibile vi invito a far presente le vostre esigenze già nel corso dell'insegnamento e soprattutto a non aspettare di non passare l'esame. Non è in alcun modo premiante "provare" a sostenere l'esame in assenza di misure che consentono un migliore apprendimento, quali quelle riportate in "A tu per tu". Tali misure, infatti, sono parte integrante del vostro diritto allo studio e la docente è a completa disposizione per tutti gli adattamenti necessari.

-adattamento material d'esame e modalità di lezione a studenti e studentesse con disabilità 

Le attività di supporto si svolgono, salvo ove diversamente concordarto, per via telematica, è possibilòe richiederle via mail all’indirizzo natascia.curto@unito.it e sono attive dal 1/03/2024 al 1/05/2024, al fine di non svolgerle eccessivamente a ridosso rispetto alla data dell’appello.

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
I fondamentali della progettazione personalizzata partecipata
Anno pubblicazione:  
2024
Editore:  
Centro Studi Erickson
Autore:  
Natascia Curto, Daniela Gariglio
Capitoli:  
tutti i capitoli
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Margini D'Italia. L'esclusione sociale dall'Unità a oggi.
Anno pubblicazione:  
2014
Editore:  
Laterza
Autore:  
David Forgacs
Capitoli:  
Introduzione da pag. XI a pag. XXVII + un capitolo a scelta tra gli altri
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Scenari pedagogici per la deistituzionalizzazione
Anno pubblicazione:  
2024
Editore:  
Pensa Multimedia
Autore:  
Natascia Curto e Cecilia Marchisio
Capitoli:  
capitolo 5. Condizioni di possibilità, rappresentazioni e spazi per un agire pedagogico emancipatorio attraverso la progettazione personalizzata
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Soggiorno obbligato
Anno pubblicazione:  
2024
Editore:  
Il Mulino
Autore:  
Ciro Tarantino
Permalink:  
Capitoli:  
22.Il progetto personalizzato e partecipato di Cecilia Marchisio da pag. 507-537
Note testo:  
versione online disponibile gratuitamente al link indicato
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Da utenti a cittadini
Anno pubblicazione:  
2021
Editore:  
pensa multimedia
Autore:  
Natascia Curto
Capitoli:  
Tra modelli narrativi e potere: la progettazione educativa come strumento per sostenere i diritti da pag 19 a pag 28
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Altro
Titolo:  
Che cos'è la coesione sociale
Descrizione:  
video
Note testo:  
attivare i sottotitoli in italiano se necessario
URL:  
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:

Note

Per gli studenti e le studentesse con DSA o disabilità, si prega di prendere visione delle modalità di supporto (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-con-disabilita) e di accoglienza (https://www.unito.it/accoglienza-studenti-con-disabilita-e-dsa) di Ateneo, ed in particolare delle procedure necessarie per il supporto in sede d’esame (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-con-disabilita/supporto-agli-studenti-con-disabilita-sostenere-gli-esami).

Per poter essere aggiornati sulle possibili variazioni che occorreranno durante lo svolgimento delle lezioni, gli studenti frequentanti sono invitati ad iscriversi al corso utilizzando la funzione 'Registrati al corso' di questa pagina.

Oggetto:

Insegnamenti che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/09/2023 alle ore 00:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 15:34

    Location: https://educazione.campusnet.unito.it/robots.html
    Non cliccare qui!