Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Filosofia teoretica I (A - Z) - M-FIL/01

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Codice dell'attività didattica
SCF0279
Docente
Prof. Enrico Guglielminetti (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea I° liv. in scienze dell'educazione - Torino [f006-c301]
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-FIL/01 - filosofia teoretica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Programma

Titolo del corso

 

Figure della speranza

 

Argomento

 

Il corso intende indagare tre differenti figure della speranza: come esteriorità, come equivocità e come aggiunta.

 

Obiettivo

 

Il corso si rivolge ai futuri educatori e formatori impegnati a sostegno dei processi di cambiamento e nella cura  dei legami, offrendo loro indicazioni e prospettive teoriche. 

 

 

Competenze attese

 

 

-         Essere in grado di costruire un concetto

-         Essere in grado di analizzare con scrupolo e precisione un testo complesso

 

 

 

Programma d’esame

 

1) E. Lévinas, Totalità e infinito, Jaca Book, Milano 2010. (limitatamente alle pp. 19-187 e  297-315).

2) E. Guglielminetti, Walter Benjamin: tempo, ripetizione, equivocità, Mursia, Milano 1990. (limitatamente alla «Introduzione»).

3) E. Guglielminetti, La commozione del Bene. Una teoria dell’aggiungere, Jaca Book, Milano 2011. (limitatamente alle pp. 1-115 e 215-234).

                                          

               

                                          

 

Modalità  di verifica

 

A partire dalla primavera del 2013, tenuto conto delle nuove modalità di registrazione online degli esiti della prova, le modalità di verifica sono così modificate:

La verifica è scritta, e consiste in un compito scritto in aula, il giorno dell’appello:

Gli Studenti vengono invitati a rispondere a 5 domande a risposta aperta, che vertono sui  testi oggetto d’esame.

Viene assegnato un tempo max di 75 minuti. Non è possibile fare uso di testi o appunti durante lo svolgimento della prova.

A ciascuna risposta viene assegnato un max di punti 6.

Il compito si intende superato, se si ottiene complessivamente un minimo di punti 18.

Criteri di valutazione sono: la completezza d’informazione, la precisione e proprietà del linguaggio, la chiarezza espositiva, la capacità di individuare i nessi logici e gli elementi più rilevanti per ciascun  argomento.

 

Note

Il corso avrà l’andamento di un lettorato. E’ pertanto indispensabile procurarsi i libri di testo prima dell’inizio del corso.

Gli Studenti sono tenuti a leggere in anticipo le parti di testo che verranno successivamente spiegate a lezione.

La frequenza regolare non è obbligatoria, ma vivamente consigliata.

 

Orario e luogo di ricevimento

 

Giovedì, h. 16,30.

 

Nei periodi in cui non c’è lezione: su appuntamento.

 

 


ENGLISH

Forms of Hope

Aim of this course is a philosophical investigation into different forms of hope.

Students will gain basic competences in understanding and analysing complex texts and construction of concepts.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

G. FERRETTI, La filosofia di Lévinas, Rosenberg & Sellier, Torino 1996.

Oggetto:

Note

Importante: da Mercoledì' 6 febbraio alle ore 15 presso lo studio del docente, al II piano di Palazzo Nuovo (Dipartimento di Filosofia), il dottor Ezio Gamba terrà un corso integrativo volto ad aiutare gli studenti che devono ancora sostenere l'appello. Sono previste simulazioni d'esame ed esercitazioni laboratoriali. La frequenza è vivamente consigliata. Il laboratorio si svolge il Mercoledì e il Giovedì, con inizio alle h. 15.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 04/04/2014 15:55
Location: https://educazione.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!